Installa questo tema
skiribilla:

…

Ah! Le pippe mentali dei non onnivori!

skiribilla:

Ah! Le pippe mentali dei non onnivori!

I wish it need not have happened in my time,” said Frodo.
“So do I,” said Gandalf, “and so do all who live to see such times. But that is not for them to decide. All we have to decide is what to do with the time that is given us.
Tolkien, The Fellowship of the Ring (via zeldawilliams)

the-ink-pad:

auric-pauper:

Tell me this is not one of the most motivating demotivating posters you’ve ever seen.

Made by Drakevarg

Jeeze, it’s been like, a year since I saw these last. Always reblog these.

emmanuelnegro:

kon-igi:

iltriceratopoingiardino:

kon-igi:

madonnaliberaprofessionista:

emmanuelnegro:

catastrofe:

vera poesia di strada
(da questo)

No. Sensible Soccer.

Fallout 3.

Max Payne e Call of Cthulhu: Dark Corners of the Earth.

Monkey Island, dai ragà, ma di che stiamo discutendo.

Scusa hai ragione: sono un idiota…ma posso portare a mia discolpa il fatto che sono passati quasi 25 anni e che mi ero concentrato su sparatutto sanguinolenti in prima persona.

Monkey Island (1 e 2) sono hors catégorie.

emmanuelnegro:

kon-igi:

iltriceratopoingiardino:

kon-igi:

madonnaliberaprofessionista:

emmanuelnegro:

catastrofe:

vera poesia di strada

(da questo)

No. Sensible Soccer.

Fallout 3.

Max Payne e Call of Cthulhu: Dark Corners of the Earth.

Monkey Island, dai ragà, ma di che stiamo discutendo.

Scusa hai ragione: sono un idiota…ma posso portare a mia discolpa il fatto che sono passati quasi 25 anni e che mi ero concentrato su sparatutto sanguinolenti in prima persona.

Monkey Island (1 e 2) sono hors catégorie.

Il mercante di libri maledetti della biblioteca perduta dell’alchimista sull’isola dei monaci senza nome che si erano persi nel labirinto ai confini del mondo per arrivare all’abbazia dei cento peccati stafogandosi di cozze con Giovanna e i pescatori greci su quell’isola deserta e i tuoi scampoli d’assenza come un alito di vento nell’aurora ch’è inseguita dalla notte già racchiude le speranze d’un domani con i libri maledetti della setta degli incappucciati volanti nel giardino dell’abbazia senza nome governata dai gabbiani stanchi, ciechi e senza becco che affollavano di misteri le gallerie alla fine del mondo dove si trovano gli eurostar guidati dalla setta dei macchinisti senza capelli che cercavano la ricetta segreta per farli ricrescere che era finita nel pozzo profondo e buio del gatto misterioso sul tetto che scotta e tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino maledetto e a caval donato non si guarda in bocca che si trova una chiave che apre la porta del castello dai mille colori e bidibibodibibù!